14/05/12

Benefici distanziamenti


Viaggiatrice da sempre - ma sempre in modi avventurosi che se solo penso a hotel a 5 stelle e viaggi organizzati mi viene la nausea - onde evitare la partenza last minute dello scorso anno (che pur si rivelò foriera d'esperienze meravigliose), questa volta sto pensandomela un po' meglio e con una 'prospettiva'.

Andare altrove significa sempre - in realtà - cambiare almeno temporaneamente prospettiva. Stai immerso in un altro contesto, lontano dalla routine della quotidianità, in altri ambienti visivi/sonori/olfattivi/gustativi ecc. Stai lontano dalle persone abituali che a volte - pur se vuoi loro bene - diventano presenze soffocanti. Ma soprattutto vedi le cose da lontano - il che significa che queste si rivelano in quel momento più piccole rispetto a quando le vedi da vicino. E solo il cielo sa quanto faccia bene questo.

Il che è poi la ragione per cui anche normalmente tendo a essere un orso che si autoesilia lontano da tutto e tutti: non perché non voglia partecipare in assoluto, ma perché non riesco a gestirmi la dimensione enorme con cui le cose mi appaiono quando sono vicine. Quando sei altrove, tutto ciò che ogni giorno capita qui ti sembra invece, appunto, piccino piccino. Diventano altri gli stessi modelli di vita, e il ritmo con cui scorre il tempo di cultura in cultura è proprio diverso, non è solo che sei in vacanza.

Quindi, di nuovo, la sottoscritta s'è messa alla ricerca di situazioni/progetti intensi, interessanti, appassionati e intelligenti che, dal suo punto di vista, potrebbero ispirarla per costruirsi punti di riferimento e strategie per una vita qualitativamente decente - 'decente' dal suo punto di vista, ovviamente. Ed è la ragione per cui l'estate se la girerà ospite di varie situazioni in cui baratterà il proprio lavoro e le proprie competenze con cibo, alloggio e soprattutto possibilità d'imparare cose che la interessano.

Pensateci. Forse vale la pena capitalizzare il tempo libero decidendo cosa volete dalla vita e come potreste ottenerlo: non è mai troppo tardi per sottrarvi alla schiavitù e a gabbie con lucchetti che ora non riuscite ad aprire, ma che potrebbero non essere chiusi a doppia mandata come sembrano da qui ;-)



7 commenti:

Cri ha detto...

Ci penso e come :D

Cavalier Amaranto ha detto...

Ad Agosto ai caraibi!!!!!!!!!!!!

Ok Ok puoi venire ma sappi che dovrai girare di fianco a me con una maglietta in spagnolo con scritto:

Este hombre es el masculino mas hermoso y sin miedo que yo conozco, en realidad el mas valiente.

Questo uomo è il maschio più bello e senza paura che io conosco, il realtà il più valente( o coraggioso)

Rose Mel ha detto...

Hai proprio ragione; da lontano le cose appaiono meno complicate :D certo..non è necessario finire in Africa per capirlo, ma a me è successo anche questo :D auhhuahu
Bello ciò che farai quest'estate; m'ispira moltissimo una vacanza così, dove fai anche un'esperienza umana a contatto con altre persone e ambienti :)

Minerva ha detto...

@Cri: ok, pensaci, ma poi agisci anche, eh? ;-)

@Cavaliere: non ho ragione per dubitare che tu sia proprio così, caro, ma ai Caraibi ci andrei da sola, e mi metterei in qualche folle progetto di ricerca in qualche piantagione di canna da zucchero o più probabilmente in qualche distilleria ;-) sai che noia non far niente?

@Rose Mel: parto dal presupposto di non fare volontariato (un concetto che proprio non tollero per diverse ragioni) così come evito il lavoro che rientrerebbe nella dimensione del 'salariato'. Per questo scelgo progetti in sorte di comuni libertarie o che prevedono baratto di lavoro in cambio di ospitalità+apprendimento di nuove competenze. Speriamo bene che siano come sembrano :-) E se va male ripiego su qualche squat ;-D

OrsaBIpolare ha detto...

Ho girato e rigirato (senza sapere dove andare...)e poi di colpo nella vita ho capito che i "luoghi" hanno una valenza marginale rispetto "all'essere in quel luogo", è un modo per essere perennemente in vacanza.

Ma averlo capito è solo una questione (personale) di tempi.

Detto ciò ti auguro di imparare e divertirti tantissimo, cerca di fare pure qualche guaio ;)

Ernest ha detto...

bisogna farlo ogni giorno

Ginevra ha detto...

E' ciò che chiamo nuotare la vita, anziché surfarla sul pelo dell'acqua.
Splendida vita vacanziera, Minervamia. ;-)