01/04/11

Sono arrivate le fragole :-)

La sottoscritta è tornata dal mercato col suo bravo cestino delle prime fragole della stagione che le hanno riempito di profumo la cucina. Che farne - visto che mi piacciono, ma mi nauseano anche velocemente? Innanzitutto un risotto, e poi un semplicissimo dolce al cucchiaio - giusto per togliermi la voglia.

Eccovi qui la ricetta, godetevi il weekend cominciando col soddisfare il vostro palato ;-)

Tiramisù di fragole

(dosi per 8 persone)
200 gr di fragole
150 gr di mascarpone
100 ml di panna
200gr di savoiardi
1 bicchierino di maraschino
2 uova
30gr di zucchero


Ricetta semplicissima, ma dotatevi di più scodelle/terrine che ogni componente va fatto a parte e poi mescolato agli altri :-D
Scodella 1 - Affettate le fragole e mettetele in una scodella con 1/3 dello zucchero e il bicchiere di maraschino; lasciate riposare una mezz'ora.
Scodella 2 - Separate i tuorli dagli albumi (e mettete questi ultimi nella scodella 3) e montate i primi con 1/3 dello zucchero fino a farli diventare quasi bianchi. Ora aggiungete il mascarpone ai tuorli e amalgamate bene.
Scodella 3 - Aggiungete ora il restante zucchero agli albumi e montate questi a neve fermissima.
Scodella 4 - Sbattete la panna e aggiungete anche questa agli albumi.
Quindi aggiungete delicatamente questo composto alla crema di mascarpone e tuorli. La crema è pronta.
Separate ora le fragole dal liquido che hanno prodotto, e inzuppate velocemente i savoiardi in quest'ultimo, quindi disponeteli nelle tazzine.
Formate gli strati: savoiardi, crema, fragole. Conservate in frigo 4/6 ore.
A momento di servire decorate con fragole fresche e scaglie di cioccolato o granella di pistacchi.

10 commenti:

Marisa ha detto...

che dolce immagine da "vispa Teresa"...ehehehehe

Cavalier Amaranto ha detto...

Faccio prima se me lo spedisci a casa......Te lo pago ahahahhahahaahahahahahaahahahaha

Bacio.

Ale ha detto...

ora...io dico...abbiamo passato una mattinata ieri e oggi la serata insieme... MA DOV'E' IL TIRAMISU'????

Carlo ha detto...

Essendo pigerrimo, credo che continuerò a mangiare le fragole così come sono, una lavata sommaria e via. Però mi colpisce la frase «mi piacciono, ma mi nauseano anche velocemente». Un curioso ossimoro e, soprattutto, un'esperienza che mi manca totalmente. Come può nausearmi velocemente qualcosa che mi piace, in qualsiasi campo dell'essere? Non riesco a immaginarlo. Anche in un breve scritto fragoloso, ecco l'infinita differenza degli umani percorsi.

fragolina ha detto...

adoro le fragole :D...... qst tiramisù deve essere davvero ottimo,magari ti rubò la ricetta e provo a farlo.....
ciao cara un bacio

Minerva Jones ha detto...

@ Marisa: :-D

@ Cavaliere: nella strada fin da te si squaglierebbe tutto :-D

@ Ale: Sei la benvenuta a venire a lavorare da ME così mangi quello, conosci Elena, si beve il caffè e diciamo stupidaggini mentre serissimamente - ovvio - si lavora ;-)

@ Carlo: se una cosa mi piace, non significa che non mi dia la nausea poco dopo, non vi vedo invero contraddizione: una volta concluso il piacere dell'assunzione di quella che ritengo essere una giusta quantità, dopo mi viene il voltastomaco e non ne tollero più neanche l'odore. Per me ciò vale per le fragole (in primis), per il cioccolato, per il rum, per il fumo, e molte altre cose.

@ fragolina: immaginavo: altrimenti perché quel nome, oltretutto? :-D un bacio, buona giornata!

FrammentAria ha detto...

sono ingrassata un chilo al solo pensare al tiramisù! (però potrei cyclettare 2 e mezzo in più domani...uhm....), oddio continuo a pensarci!! scappo da questo posto calorico!! (e vado in cucina, a vedere che manca:)

Saamaya ha detto...

ricetta golosa
mmmmmmmmmmmm

vincenzo parisi ha detto...

Ho letto, mi piacciono ma sono allergico. Però ho letto e sto continuando a farlo anche sui titoli precedenti.

intherainbow ha detto...

Anch'io oggi ho mangiato le fragole.....rosse....succose....buonissime....erotiche....energizzanti!!