24/10/12

Entr'Acte, di René Clair

"La gente si comporta come se nulla fosse accaduto.
La carneficina continua e loro si giustificano con la ‘gloria europea’.
Tentano di rendere possibile l’impossibile,
di far passare il disprezzo dell’umanità, lo sfruttamento dell’anima
come un trionfo dell’intelligenza europea.
Non ci convinceranno a mangiare il pasticcio putrefatto di carne umana che ci offrono"
(Hugo Ball)


4 commenti:

Humani Instrumenta Victus ha detto...

Questo è uno dei miei film preferiti! Adoro René Clair e quello che ha scritto sul cinema.

Minerva ha detto...

Non credere che non ti abbia pensato, nel postarlo.
Sento le 'provocazioni' dada come esplosioni di vita nella morte quotidiana, e mi sembrano ancora l'unica risposta possibile a una violenza (politica, culturale) che stiamo esperendo da troppo tempo...

Ernest ha detto...

"la gente si comporta che se nulla fosse accaduto" il punto continua ad essere questo, sempre.

Humani Instrumenta Victus ha detto...

Trovo comunque molto significativo (e sensato) che i dadaisti concepissero la base materiale del vero pacifismo nella violenza rivoluzionaria.