12/02/12

10 giochi erotici? No, grazie, meglio "right during dinner, I'm fucking you to death"

Cerco virtù e proprietà dello zenzero, e finisco sulle pagine online di quell'equivalente per casalinghe disperate del Cioè d'adolescenziale memoria che è alfemminile.com in cui si suggerisce come aumentare la possibilità d'avere un orgasmo, si discute di quali cibi sarebbero afrodisiaci e soprattutto si propongono "10 giochi erotici da provare al più presto" - nei quali (dopo le solite ipotesi patetiche, misere e tristissime "idraulico-cliente", "dottore-paziente", "professore-alunna") si passa a tutta una serie di fantasie in cui la donna, nella coppia etero in questione, è di volta in volta prostituta, spogliarellista, prigioniera, robot ubbidiente, addormentata nel bosco ecc. (e su questo ci sarebbero tantissime cose da dire e soprattutto tante sprangate pedagogiche sui denti da tirare, ma lascio che lo facciano le brillanti e cattivissime sorelle di Femminismo a sud e Un altro genere di comunicazione).
Tutti i giorni, proprio, mi si risveglia il desiderio con situazioni del genere! Ma l'abc dell'erotismo queste l'hanno imparato mixando la posta del cuore su Confidenze con le scritte nei bagni degli autogrill?

Ecco, quando vedo questi consigli penso proprio che il lavoro di risveglio sessuale ed erotico delle coscienze da fare sia tanto.
Un altro giorno però, ché ora sto cucinando e a breve arriverà il mio ospite. Il quale - ça va sans dire - comincerà ad abbracciarmi e baciarmi mentre spignatto col mio solito grembiule da casalinga anni '50 indossato per non sporcarmi, ficcherà le dita dappertutto negli intingoli che sto preparando e le porterà alla bocca tutto divertito e romperà le scatole facendomi fare dei disastri.
Inutile dire che - dopo quel quarto d'ora di risate e dispetti - abbandonerò tutti i miei atti fasulli di resistenza e ci sventreremo sulla prima superficie orizzontale a disposizione, con la sottoscritta che si toglierà maglia e grembiule solo dopo un tot che avrà già sfilato gli slip e in generale gli indumenti della parte inferiore del corpo. Ché quando la passione ci prende - signora mia! - mica si va tanto per il sottile a piegare i vestiti uno a uno e riporli con eleganza sulla prima poltroncina disponibile, eh?
Le pietanze cucinate nel frattempo si saranno bruciate o raffreddate, e così finirà che ci rifaremo della cena persa mangiando la torta di mele preparata in anticipo. Alè.

Buona serata a tutti voi - giocate come vi pare, ma fuggite gli immaginari tristanzuoli di gente priva di fantasia e inventatevi i vostri 'siparietti', al limite!
[questo mio non lo è, è proprio solo una scena ricorrente - ché non c'è nulla di meglio del mescolare cibo+complicità+risate per indurre la sottoscritta a sventrarvi come quagliette! ;-) ]

11 commenti:

Cavalier Amaranto ha detto...

Ma tu...PROVOCHI!! la prima volta che ho "giocato" al ruolo delle parti è successo...Guarda da ridere!
Per la serie, non sempre le fantasie prendono il giusto corso. La storia avviene a Venezia, diversi anni fa, quando piano piano stava uscendo la mia parte
dominante.
Più giovane di adesso, innamoratissimo, volevo pepare il successivo incontro con la ragazza, e dopo vari tentennamenti,passeggi avanti e indietro vicino all'entrata di un sexy shop di provincia,dove ci mancava poco nascondessi il viso nel bavero del cappotto e sembrare proprio un maniaco da fumetto, finalmente compro il mio primo paio di manette.
Niente di professionale, ma neppure così kitch come quelle con il pelo, una via di mezzo.
Mi trovo nel mio B&B, quello che frequentavo solitamente quando mi trovavo in laguna, impaziente di provare il giocattolo e fingere di aver comprato una schiava al mercato, in attesa che fosse il padre a venirmi a prendere, per accompagnarmi a casa sua.
Una persona gentile.
Provo le manette e...Resto incastrato, sono così strette che il sangue quasi non circola, le mani si gonfiano e inizio a girare per la stanza.
Finalmente lo estraggo, il libretto ovvio,dal borsone,mi guardo attorno come un cane che cerca il padrone sull'autostrada ma non trovo le chiavi, lo poggio sul tavolino di fronte al letto e lo sfoglio con la bocca afferrando gli angoli delle quattro pagine.
Soluzione: Torcere i polsi.
Peccato fossero bloccati e non riuscissi a muoverli, bestemmio e mi rendo conto che le mani sono un poco più arrossate, guardo l'orologio a muro e mi rendo conto che non manca molto all'appuntamento con il padre di lei.
Metto le mani tra i capelli e penso alle eventuali alternative, come chiamare l'ambulanza o ammettere con il padre il mio errore.
Poi penso alla padrona di casa.
Merita una piccola menzione, otre i settanta, piccola e tozza coperta da strati di vestiti che culminavano in una serie di calze color carne, dondolava come una gondola con in cima una cesta di capelli bianchi e il viso che pare una prugna.
Si vantava che molti giovani innamorati da tutta Italia venissero da lei a trovare le migliori ragazze del mondo, le mestrine. Vecchia sì, ma mica stupida, aveva il piglio pratico dell'affarista, sapevo che ne aveva viste di tutti i colori, mi dirigo da lei e le spiego quello che è successo.
Mi trovo con i polsi ammanettati afferrati dalla vecchia che cerca di torcerli, tutto in silenzio, i secondi non passavano mai e io ero diventato viola dalla vergogna, l'unica frase della vecchia scuotendo un poco la testa come a dire "poereto"?
"castròn(persona poco attenta a quello che fa) quando l'ero giovane si faceva sul serio miga se cose per star con una Dòna..."
Rimasi in silenzio e qundo riusci a liberarmi sussurrai un grazie massaggiandomi le parti arrossate...
Fortuna che poi ho riprovato...

^_^

Cri ha detto...

E' inutile, su questo tema, dettaglio per dettaglio, sono in perfetta sintonia con te. I ricordi delle volte in cui mi è capitato di fruire in modo alquanto fantasioso del freddino, polveroso e scomodo vano cantina sito in fondo al mio box auto sono talmente piacevoli che, d'accordo col consorte trombamico, ci abbiamo installato una stufetta ad accensione rapida.

ganfione ha detto...

aaaah, le molestie sessuali durante le faccende domestiche sono anche tra i miei "siparietti" preferiti. i suggerimenti di alfemminile sono piuttosto patetici, concordo, e soprattutto a senso unico, ancorché privi di qualsiasi originalità e fantasia. se messi in pratica da una coppia già in crisi, i due si separeranno definitivamente. è vero, la strada che porta verso la consapevolezza erotica è molto, molto lunga... e qualcuno si sta muovendo in direzione opposta :-((

Mauro ha detto...

niente, solo a me capitano quelle che se le tocchi durante i "mestieri" diventano rabbiose...

per fortuna che a casa cucino io

Minerva ha detto...

@Cavaliere: ma che disastro, e oggigiorno invece fai cose losche? Guarda, con me non ci riusciresti mai e farmi giocare in queste dinamiche - ti faresti solo un sacco di risate e magari sarebbe eccitante lo stesso ;-)

@Cri: il vano cantina no, io sono proprio una comoda che vuole starsene al calduccio in zone e situazioni mooolto quotidiane. Però c'è un tappeto dell'IKEA di cui in tanti m'hanno detto un grandissimo bene per certe serate un po' selvagge ;-)

@ganfione: è quello che ho pensato anche io, fratello! Consigli come quelli distruggono definitivamente una relazione - perché rendono pornografica una dimensione che affettivamente è potenzialmente erotica. Sono proprio due dimensioni distinte, e portare lo squallore della prima nel quotidiano non mi sembra molto saggio...

@Mauro: vedi che è arrivato il momento di darmi il tuo numero di telefono per provare un'esperienza diversa da - e più gratificante di - quelle tue abituali? ;-)
E comunque amo gli uomini che cucinano, e sono ben disponibile a mangiare quello che cucineresti per me ;-)

Cawarfidae ha detto...

Ammetto di aver temuto il peggio leggendo "ficcherà le dita dappertutto" (non tanto per il gesto in se, rispettabilissimo!, quanto per l'eventuale crollo di registro linguistico), ma poi mi sono accorto che sono il solito malizioso e in alcun modo la tua deliziosa descrizione ne è uscita rovinata :)

Condivido il fatto che il risveglio sessuale è cosa ben diversa da quei copioni stile sexy-commedia o soft-porno di serie B!

Ah, finalmente ho finito esami e pubblicazioni, posso tornare a scrivere e leggervi!! :)

Cavalier Amaranto ha detto...

Cara Minerva mi è capitato di ridere in certi frangenti e ti assicuro che è stato molto simpatico. ^_^
Avrai capito che uso il tuo blog come fucina per futuri post...Mi stimoli che devo fare.

Mauro ha detto...

@Minerva Non hai idea di quanto volentieri cucinerei per te ^_^

Ettore ha detto...

Per onestà intellettuale devo confessarti che il mio sogno pre-sveglia era basato su questo tuo post. Non ho altro da aggiungere.

Minerva ha detto...

@Cawarfidae: bentornato! spero che gli esami siano andati bene e in ogni caso attendo di leggerti anche io - molto volentieri come sempre (pure tu hai una tal grazia nella scrittura che metà del piacere sta già in quella)!

@Cavaliere: se posso darti stimoli utili all'ispirazione, attingi pure a piene mani! :-)

@Mauro: occhio che la prendo come una promessa ;-)

@Ettore: ecco, saccheggiata dei miei siparii nooooo. Inventati i tuoi, accidentaccio, era proprio quello cui vi esortavo! :-D

Mauro ha detto...

@Minerva beh, basta che mi dici cosa non ti piace/non puoi mangiare, così intanto penso al menu ^_^