15/05/14

Sesso orale (nuovamente, sì, nuovamente) ;-)








Ché poi la prima cosa che penso quando m'immagino il farlo, è la scena della gentile e affettuosa dottoressa che un attimo prima di sottopormi all'ennesima gastroscopia mi tirò in disparte e mi disse sottovoce "le insegno un trucco per respirare col naso visto che per 20 minuti non potrà farlo con la bocca", ricevendone in cambio un'occhiata di superiorità e un grande sorriso in cui potè leggere perfettamente: "sorella, lascia perdere, già so da anni" ;-)

Poi mi viene in mente quando periodicamente gli psicologi si pronunciano in merito e io tiro loro  martellate sulla testa. Infine penso all'espressione che fate quando ci leccate che dice chiaramente: dio-quanto-è-buono-questo-è-il-paradiso-in-terra-lasciatemi-morire-così-ve-ne-prego.

In ogni caso, è primavera, abbiamo ormoni ed endorfine che ci girano dentro a casaccio, incrociamo titoli tipo "Del leccare la figa, properly", scritti deliziosamente e con istruzioni facili e perfette (tant'è che se adesso la creatura che le ha scritte vuole farci avere anche quelle per gratificare il sesso maschile, sono benvenute) e quindi non potevo esimermi dal pensiero, né dallo scriverne.





In sintesi, per cominciare, evviva il sesso orale - il gesto più intimo, complice, delicato, piacevole, intenso, eccitante e pure potenzialmente potente in termini di orgasmi che spesso provoca.



Certo, raro viverlo liberamente e a questo livello quando non è così dall'inizio d'un rapporto - ché il suo immaginario è legato alla dimensione della perversione e di "ciò che è disdicevole fare" e quindi non si fa. Pertanto, sfondare questo cristallo di vergogna, quando un rapporto è nato e cresciuto nella gabbia/protezione dell'ortodossia, è quasi impossibile.



Attraverso la bocca si respira, si parla, si mangia, si bacia. Le nostre bocche, che meraviglia!
Così tanto può attraversarle in un ritmo incessante tra noi e l'esterno.
Ecco, pure per quello!







Allora, me lo spiegate perché - periodicamente - mi debba trovare uomini che s'immaginano (o compiono proprio) il gesto di mettermi la mano sulla testa e premermi contro il loro inguine mentre glielo faccio, considerato che (non fosse che appunto io riesco a respirare altrimenti) un gesto del genere ci potrebbe provocare l'immediato soffocamento (e comunque ce ne dà quella sensazione)?

Ché ho tutti i miei dubbi che una donna qualsiasi - a meno che non sia una masochista e allora "tutti liberi!" oppure una demente cui piace l'idea d'essere dominata da un uomo - possa trovare gradevole, accettabile, divertente un gesto del genere.
Ho tutti i miei dubbi che non lo sentiamo come un atto di violenza, o comunque - nella forma più leggera - una mancanza di attenzione e cautela.



Quando questa cura, attenzione, cautela - nel momento in cui facciamo sesso con qualcuno - è fondamentale.
E' fondamentale ascoltare, guardare, sentire e vedere cosa piace all'altro/a e magari darglielo. Quello è saper fare sesso bene: saper ascoltare.







Certo che se mi "zittisci" in quel modo, dandomi quasi la sensazione d'un abuso, per prima cosa potresti riceverti un morso in cambio (chi dei due è in posizione di potere, lì, darling?), ma soprattutto - dopo - non mi sentirò più di dire niente e quindi tu non saprai mai cosa piace a me, col risultato - cosa ancor peggiore per te - che non ne potrai godere.

Sii dolce, allora, lasciami respirare tranquilla e poi parlare: tanto sai che sono molto educata e che non parlo mai con la bocca piena ;-)


10 commenti:

Faina ha detto...

Ti rispondo: spingiamo con le mani perché ci dà la sensazione di sottomettervi. Che ci vuoi fare, siamo animali. E' lo stesso motivo che ci spinge a girarvi e piegarvi a 90, ma in quel caso posso capire che nessuna si lamenta mai.

Minerva ha detto...

Ma pensa, e io che credevo che fosse perché in quel momento non capite più nulla ed entrate in una dimensione bulimico-compulsiva che provate a soddisfare così :-)

Luca Massaro ha detto...

Son tutto un fremito.

Minerva ha detto...

Addirittura? Per così poco?
Oh, cielo!

Gio ha detto...

Amo troppo le donne per capire la parte finale di questa tua. Ciao mia Dea :-)

Gio ha detto...

E comunque secondo me in aggiunta ad un potenziale osceno deliziosissimo, il sesso orale e' la forma d'amore piu' tenera e dolce.

Charlie Brown ha detto...

in effetti è un misto di senso di dominazione, misto a memorie di film porno in cui abbiamo visto fare così

Minerva ha detto...

@Gio: meno male che tu capisci come lo intendo.

@Charlie: bello schifo.

Tandoori ha detto...

roba da tagliasse le braccia!

Derappher ha detto...

Saprei benissimo come fare un pompino, ma non mi serve a niente...