21/09/13

Crearsi la propria vita (e il proprio senso di questa)

Bill Watterson è il genio che disegna Calvin e Hobbes. Zen Pencil - che già vi ho presentato proponendovi un suo lavoro terribilmente commovente - ha rielaborato le affermazioni del collega americano, e ne ha realizzato una striscia dalle sue parole sulla società contemporanea, rea di nutrire aspettative nei nostri confronti che ci forza a soddisfare, pena il venir giudicati dei falliti, persone che non sfruttano il proprio potenziale, individui privi dell'ambizione di migliorarsi qualora non rispondiamo positivamente a tale istanza.
Di fatto, la sua critica si rivolge a un sistema che ci vuole eterni insoddisfatti - disponibili a venderci in cambio di qualcuno o qualcosa che dia un senso alla nostra esistenza. Ma è ancora possibile trovare il nostro senso alla nostra vita, fare lo sforzo di cercarlo ed essere creativi nel tentativo di individuarlo.
Questa stessa ricerca potrebbe renderci più felici.

Nessun commento: