24/10/12

Vergognamoci per loro: lo facciamo?


Anni orsono io e il mio migliore amico avevamo avuto la pensata, mai realizzata, di aprire un'associazione di volontari che in forma altruistica e gratuita si vergognavano pubblicamente - come prefiche dell'antica Roma - "per coloro privi del buon gusto di vergognarsi da soli per l'inaudita inaccettabilità sociale e umana delle loro affermazioni o azioni".

Che dite, non sarebbe il caso di ripensarci e di realizzarlo, oggi?
Chi aderisce lo scriva nei commenti, e indichi per chi vorrebbe vergognarsi e di cosa ;-)

5 commenti:

gattonero ha detto...

Aderisco, ma nello statuto voglio sia inserito un articolo che mi consenta, dopo avere adempiuto al mio compito di preficaggio di eliminare (fisicamente, intendo) i vermi per cui andrò a vergognarmi.
Tu chiedi verso chi, ma non mi è possibile citarli tutti, sono troppi, e ogni giorno se ne aggiungono di nuovi, santi fino a ieri spudorati oggi, infami domani.
A fronte di questo articolo, che è conditio sine qua non, sarei disposto a vergognarmi fino a 30 ore al giorno, festivi compresi.
Fammi sapere.
Un caro saluto, un abbraccio e un bacio (il tutto senza vergogna, anzi con godimento magno).

Ernest ha detto...

ci sarebbero troppi clienti...

Cri ha detto...

Mi vergogno per tutti i manipolatori, pubblici e privati, della realtà, per i bugiardi patentati, per quelli che se la raccontano sempre, che guizzano come bisce di fronte all'evidenza, che quando la verità sta finalmente per metterli alle strette fanno il triplo salto mortale. Mi vergogno per loro che mettono in dubbio il mio essere persona, offendendo la nostra comune umanità, e nella ferita mortale che infliggono alla loro sminuiscono anche la mia. Mi vergogno per loro, perché io cuore e cervello, e posso farlo. Loro no.

Granduca di Moletania ha detto...

Mi vergogno di come questo paese abbia tradito tutti i sacrifici fatti da chi è venuto prima di noi; quelli che hanno rinunciato alla propria vita per altruismo, prima ancora che per eroismo.
Mi vergogno per quelli che hanno sbranato la dignità di un popolo e hanno fatto del cannibalismo sociale la loro ragione di vita.
Mi vergogno di quelli che hanno cancellato dal vocabolario parole come solidarietà e fratellanza.

Minerva ha detto...

@tutti: ammirata dai vostri commenti, cui mi unisco con profonda vergogna per tutti costoro!