08/06/12

Rembrandt, Facebook e il Rijksmuseum di Amsterdam

Girovagando per siti d'arte, stamane ho incrociato una genialata: la nuova campagna di autopromozione sul web del Rijksmuseum di Amsterdam.

Rembrandt apre un profilo su Facebook, stringe amicizie con i suoi colleghi della medesima epoca, pubblica i suoi lavori e i suoi schizzi, commenta e viene commentato nei suoi status e nelle sue produzioni.
Buona visione :-D





7 commenti:

OrsaBIpolare ha detto...

Bellooo! Vorrei che aprisse un suo profilo anche il mio amato Egon Schiele ;)

John Law ha detto...

E'

UNA

GENIALATA!!!

Elena ha detto...

Grazie per questa segnalazione stupenda che ho subito condiviso. Io non sono riuscita ad andare sul profilo di Rembrandt (tra gli artiti che amo di più in assoluto) ero molto curiosa perché pensavo che per mantenere coerente e scientifico un progetto tanto esaltante, che nasce in seno a un museo specifico, sarebbe corretto che tutti gli amici "pittori" (contemporanei o no a Rembrandt) fossero rappresentanti dal circuito museale della città. O no? Altrimenti si crea una confusione immane. Comunque è bellissimo, mi piace moltissimo e spero che Rembrandt mi dia l'amicizia!

Minerva ha detto...

@Orsetta: e tu non glielo faresti, eh? sarebbe troppo audace come azione, nevvero? ;-)

@John Law: infatti.

Cri ha detto...

Cavoli, mi emoziona, tanto per fare una cosa nuova :)

OrsaBIpolare ha detto...

Veramente...io non sono nemmeno su FB! E ci tengo a restarne fuori.

Humani Instrumenta Victus ha detto...

Al Rijksmuseum devo ancora andare, soprattutto per Franz Hals