12/09/11

DadaEsercizio n.42: lo facciamo sabato pomeriggio ovunque siamo?

Eh, sì, tornata da una vacanza tanto appassionante quanto sorprendente e inattesa - pur immergendomi nuovamente nel lavoro e nel tentativo di comprensione di un paese socialmente e politicamente nel delirio - non intendo rinunciare al tentativo di trasformazione di questa società in una più matura e consapevole con ogni mezzo necessario ivi incluso il gioco, e pertanto qui vi propongo una provocazione soft-porno dada (voi sapete quanto ami dada!) rubata all'amico Paolo Melissi.
Si parla tanto e male di sesso, per poi riscoprirci imbarazzati, bloccati, timorosi del giudizio altrui... lavoriamo sulla sorpresa e sull'ironia, magari strapperemo un sorriso e contribuiremo a facilitare lo stemperarsi, negli altri, della paura di fronte a una cosa così naturale e sana!
Dai, giochiamo! :-D

Ci si munisca di un giornaletto porno a fumetti, l'ideale sarebbe un numero qualsiasi di Lando (antiquariato), ma va bene anche una pubblicazione contemporanea. Provvedere a staccarne tutte le pagine, rispettandone però l'ordine durante il trasporto verso il teatro dell'esercizio: una strada lunga e obbligatoriamente luogo diffuso di parcheggio automobilistico.
Iniziando a percorrere la strada dall'inizio alla fine, o dalla fine all'inizio, inserire una pagina della pubblicazione sotto ogni tergicristallo destro di ogni automobile parcheggiata.
Una volta completata l'operazione su un lato della strada provvedere a effettuarla anche sul lato opposto. Saturati i parabrezza disponibili, discostarsi dall'esercizio e rimanere in attesa per ascoltare il suono delle pagine rimosse dai parabrezza e osservare l'effetto che fa."

Io penso di farlo in una qualche via del centro di Torino sabato pomeriggio, e se riesco fotografare da lontano (attenzione: bisogna poi garantire la privacy dei soggetti rappresentati se pubblicheremo le immagini!) e prendere appunti delle reazioni.
E voi? Se non avete altri programmi, perché non giocate (virtualmente con me) nelle vostre città, e registrate a vostra volta le reazioni per poi raccontarcele qui? ;-)


7 commenti:

Humani Instrumenta Victus ha detto...

Altro procedimento: prendere un numero qualsiasi di Lando, coprire col bianchetto tutti i dialoghi, lasciare inalterati i disegni, e cercare di trasformare l'episodio in un melodramma, un giallo etc.

Minerva Jones ha detto...

Mi piace pure questo! :-D
sebbene in tal caso la finalità del gioco diventi totalmente (e serenamente) autotelica :-)

Marco (Cannibal Kid) ha detto...

lo faccio nel parcheggio vicino alla chiesa, però poi scappo che se no vengo linciato vivo :D

Erotici Eretici ha detto...

Ma che bello questo gioco, sarebbe davvero bello farlo e stare a guardare le reazioni. Se non altro darebbe la misura di come il sesso venga vissuto da uomini e donne. Penso che la maggiore reazione sarebbe una risatina un pò imbarazzata ma se la pagina viene conservata all'interno della macchina integro allora potrebbe anche produrre qualcos'altro.
Yin

Minerva Jones ha detto...

@Marco: ti adoro, ma tu lo sai già ;-)

@Yin: io intanto questo sabato pomeriggio lo faccio sul serio, con un gruppetto di complici :-D

Cirano ha detto...

Lando, se la memoria non m'inganna, era poco gettonato perchè non si vedeva nulla, per l'attualità mi viene difficile pensare che ancora oggi ci siano fumetti erotici...dovrò aggiornarmi.
W DADA!

Minerva Jones ha detto...

E che dire, io che ero affezionata ai Blue Japan e non me li pubblicano più? Li adoravo, letteralmente: quella dimensione quasi virginale di continua scoperta del proprio corpo e di complicità adolescenziale con il proprio amante mi mandava in brodo di giuggiole. Uff!