31/10/10

Dolcetti autunnali

Con il freddo mi viene desiderio di castagne.  Al di là dei sempre squisiti marrons glacés - invero di complessa preparazione - eccovi una ricetta semplice che potete fare in casa. Se poi gusterete i dolcetti accompagnati da un buon rum speziato e insieme a un/a amante che come voi apprezzi le cose buone della vita...


Dolcetti autunnali

500g di castagne fresche
50g di burro
cacao amaro in polvere
due cucchiai di zucchero a velo
scorza d'una arancia grattugiata
un pizzico di cannella in polvere
un bicchierino di rum

Mettete le castagne pelate della prima buccia in acqua fredda in una pentola, e portatele a bollore. Lessatele finchè sono tenere, pelatele della pellicina interna e passatele allo schiacciapatate o al passaverdure.
Aggiungete lo zucchero, il burro a pezzetti, il rum, la scorza d'arancia, il pizzico di cannella in polvere e un paio di cucchiai di cacao amaro. Mescolate bene e mettete il tutto a raffreddare in frigo una mezz'ora.
Versate quindi su un foglio di carta forno un po' di cacao amaro, prendete piccole quantità del composto che avrà ormai preso leggermente consistenza, fate con le mani delle palline delle dimensioni di una noce e passatele nel cacao.
Mettetele nei pirottini di carta e consumatele in breve tempo.

Ringrazio per la consulenza la Giù delle Ricette della fuffa e vi invito a rispondere al sondaggino a lato: quali sapori vi danno piacere e 'risvegliano' i vostri sensi?

2 commenti:

Erotici Eretici ha detto...

Ciao Minerva. Ho gia espresso il mio voto ( Yang ) sul tuo piccolo test a lato. Volevo chiarire una cosa:
dopo varie indecisioni fra dolce e piccante, alla fine sono andato sul classico piccante. Perchè è vero che tutto quel sangue che fluisce nelle vene, qualcosa fa accadere.
Yin invece mi dice che preferisce il dolce. Ma non posso cambiare il voto. Te lo comunico a uso statistico.
Bella questa ricetta. E stupendo deve essere mangiare questi dolcetti con del rum agricolo o del cherry invecchiato. Magari con la compagnia giusta.
:-)

Ciao

Minerva Jones ha detto...

Guarda, li ho preparati e gustati domenica - e ne valeva veramente la pena ;-)