08/08/13

Come conquistare un uomo, farsi adorare da lui, e tenerlo legato a sé per sempre

Il mio sguardo su di te, saputello...


Qualche giorno fa, girovagando in rete, mi sono imbattuta in un giovane motivatore americano il quale sosteneva che nei quattro minuti di video successivi avrebbe svelato alle donne il segreto per accaparrarsi un uomo sino a quel momento assolutamente ostile al matrimonio, quindi farsi adorare e sposare da costui e tutto ciò con la certezza che per il resto dell'esistenza egli sarebbe stato loro fedele. Curiosa come un gatto, ho sprecato quei quattro minuti d'esistenza nella visione, certa che la grande rivelazione dei 'tre segreti' (...) per conseguire ciò mi avrebbe fornito nuovo materiale con cui continuare la mia missione personale di sgretolare ridicole concezioni delle relazioni umane, del sesso e dell'amore.
Questa la triplice rivelazione di Fatima del giovine:
  • avere una presenza, un portamento, un abbigliamento 'medio': ovverosia non essere né apparire troppo divina, né essere o apparire troppo rospa; una cosa decente, ma che passi inosservata, soprattutto che non metta in ombra 'lui'; quella cosa che viene sempre spacciata per sobrietà ed eleganza per cui sin da bambine ci educano a tenere gli occhi bassi, arrossire alle battute losche, indossare gonne al ginocchio e tenere le gambe unite se sedute; se poi diamo l'impressione di essere meno intelligenti del lui in questione, abbiamo fatto centro, così lui si sentità in pieno l'uomo della situazione (sì, ancora esiste questo tragico retaggio...)
  • non cercare/proporre una vita avventurosa (a quanto pare, un uomo si spaventa con delle donne vive), ma neppure noiosa a morte: seppur moderatamente interessante, dev'essere una vita quanto più possibile tranquilla e rassicurante; in sintesi, l'uomo in questione deve sentirsi a casa, a suo agio, protetto per il resto dell'esistenza;
  • parlargli continuamente del futuro con l'idea di generargli ansia, ma en passant, cioè senza che lui se ne renda neanche conto: ricordargli che si può morire (chiaramente non usando questi termini né in modo così diretto: questo lo faccio io che non ho in me perversione alcuna e che dico sempre le cose chiaramente!) e che quindi sarebbe il caso che figliasse e gettasse così il proprio DNA nel futuro per il tramite d'un figlio; portarlo a pensare che la solitudine significa anche non aver nessuno su cui contare quando gli accadesse qualcosa; insinuargli nel cervello col procedimento denominato gutta cavat lapidem il pensiero di quanto sia gratificante sentirsi sempre adorati, condividere una cena già pronta con qualcuno e nel mentre potersi lagnare a oltranza, ma tutto con parole 'laterali', solo lasciate fluire nell'aria come per caso, dandogli l'impressione che sia stato lui a pensare e decidere tutto questo...

Vi arrivi il mio flusso di pensiero.



Ecco: ho guardato il video sino alla fine proprio per la volontà di scriverne qui ed ESPRIMERE TUTTO IL MIO PIU' SINCERO DISPREZZO IN MERITO.









1) Intanto, se ti fai abbindolare/fregare con delle 'strategie', già hai dimostrato che sei privo di capacità di pensiero pari alla mia, e io non mi accompagno a uno di intelligenza a me inferiore. Se deve esserci un rapporto tra noi, in qualche modo devi essere tu a 'fregare' me. E non tentare di farlo con 'strategie', ché me ne accorgo all'istante, ma se poi ci sto ancora dentro è perché c'è qualche ragione ulteriore che non ti sarà dato conoscere: anche perché, se agisci così e pensi d'avercela fatta a fregarmi, non sto neanche a spiegartela, tanto non la capiresti. E devi fregarmi bene, ovvero facendomi addirittura provare piacere nel venire fregata! ;-)

2) Inoltre, se stai dentro questa sòla, o manchi di capacità critica/riflessiva, e/o sei un insicuro, e/o un pavido vigliacco, e/o un impotente, e/o un rancoroso che ha bisogno d'affermarsi sull'altro sesso o di farsene servire facendo finta che così non sia. In tutti questi casi, ottime ragioni per tenerti lontano da me ;-)

3) Io non intendo essere una robetta bruttarella, mediocre, spenta e timorosa - oltretutto all'interno di tal finzione strumentale all'obiettivo espresso nel titolo di questo post - affinché tu possa sentirti figo, pieno di vita, vigore, passione, entusiasmo che quasi dovresti essere sedato da una donna (già avevo intuito che le cose stessero il più delle volte in questo modo). Se hai bisogno di queste sensazioni in un rapporto, puoi fermarti qui: con i punti 1), 2) e 3) t'ho già detto tutto, sebbene dubiti che tu l'abbia capito ;-)

4) Nel secondo punto dell'argomentazione del video, gli uomini vengono trattati come bambini deficienti: per come la vedo io - ma forse è solo un mio solito pregiudizio positivo - un atteggiamento del genere non fa onore né a loro, né a chi esprime tale giudizio su di loro.

5) Infine, l'ultimo punto è veramente vergognoso! Come ti permetti - donnicciola patetica - di far salire l'ansia a un altro essere umano dandogli come ipotesi di soluzione per sconfiggerla la prospettiva di un figlio (è il figlio che vivrà in futuro, non lui! Come puoi ingannarlo arrivando a fargli credere che sia 'lui'? E' il figlio! Non è che quando sarà morto potrà ancora 'sentirsi vivo' per via di quel 50% di DNA che ha in corpo il figlio ancora in vita, eh?), o la tua continuativa presenza a fianco come soluzione alla paura?
La soluzione alla paura di vivere non dovrebbe essere generarne di ulteriore per offrirsi come soluzione: questo è il comportamento del pompiere che appicca il fuoco per poi proporsi come l'eroe che spegne l'incendio. C'è da vergognarsi profondamente a comportarsi così: per come la vedo io dovrebbe essere considerato un crimine! Se ti ricordo ovvietà tipo che la vita è breve perché vedo che ci stai cincischiando lamentandoti nell'insoddisfazione (ché se sei felice e realizzato mica lo faccio: non sono sadica!), è per tirarti un calcio nel fondoschiena e darti una sveglia, per farti coraggio, per dirti che in ogni caso andrà tutto bene (ricordati che è solo un giro di giostra, non c'è alcuna ragione d'aver paura!). Ma è disumano strumentalizzare una paura altrui - per il tramite di promesse (che poi bisogna ancora vedere se e quanto verranno mantenute), comunicazioni subdole, menzogne - a mio beneficio: questa dovrebbe essere sanzionata come circonvenzione d'incapace!

Che le cose per il 99% delle volte vadano così, in realtà non lo dubito: è pieno di uomini mediocri, dementi, impotenti, insicuri, fragili, nevrotici, privi d'autostima, pieni di paure, ansiosi ecc. che si accoppiano, sposano e poi dipendono come bambini scemi da donne povere di mente e di cuore, ansiogene, squallide, tristi, patetiche, mediocri e proprio brutte dentro e fuori, ma scaltre e opportuniste. E non è certo un caso se quasi tutte le persone sposate - o fidanzate - che conosco rientrano in questa casistica, eh?
E sì: spesso anche gli uomini migliori ci cascano a farsi fregare dalla parlantina delle mediocri suddette - perché queste sono abili e perverse, e hanno affinato da secoli l'arte del tirare il pacco al proprio interlocutore per la propria sopravvivenza - e non è certo un caso, pertanto, che in una proporzione di un uomo ogni due donne, tra queste ultime siano le più vive e intelligenti a rimanere single: perché sono quelle che non hanno piacere d'abbassarsi a tale livello pur d'avere qualcuno, in qualche modo, a fianco.

Mi hai fatto proprio ridere!


Ma - mio giovine motivatore - c'è sicuramente un punto in cui hai toppato, ed è quello della fedeltà finché morte non vi separi (te ne accorgerai a breve quando lei, dopo aver figliato, non si concederà più). Amanti e prostitute ne sono la testimonianza vivente. 

D'altronde, la metà non sposata dell'umanità femminile mica sta lì a prendere atto della situazione senza volgerla a proprio favore, ché non è quella metà mediocre risultante di secoli di difesa e accettazione del patriarcato: è la metà libera dal reciproco dominio e da un sistema di ruoli - volitiva, appassionata, avventurosa e creativa!
E' quella che ti fa una paura immane, baby! ;-)


16 commenti:

Mauro ha detto...

ma dai, il trucco era il generare ansia... e io che pensavo fossero i pompini ^_^ dovrei leggere di più.

Minerva ha detto...

Generare ansia e fornire soluzioni rassicuranti (benché fasulle).
E no caro: il sesso orale è prerogativa di amanti e prostitute - le fidanzate/mogli certe cose non le fanno (finché non si prendono bene con la visione dei primi film di Almodovar, ovvio...).

Mauro ha detto...

e che ne so io, parlo per sentito dire. sono troppo giovane per 'ste cose ^_^

Gio ha detto...

Ma che follia e' mai questa? :D

Ciao Moto Perpetuo :-)

Cri ha detto...

Generare ansia e fornire soluzioni rassicuranti ancorché fasulle... Mhm, mi ricorda tanto il procedere di mia mamma nei confronti miei e di mia sorella quando eravamo bambine dipendenti da lei.
(Grandiosa la foto di Bette, che mi pare presa da All about Eve. Adoro quel film, e adoro lei in quel film! Al punto che ne ho una - formidabile - citazione anche nel mio blog ;) )

mr.Hyde ha detto...

Il giovane motivatore scherzava, mi auguro.Se non scherzava è malato forte..
Secondo me i quattro minuti che hai perso sono stati spesi bene, è incazzarti per i deliri di questo mollusco che non vale la pena. Buon proseguimento d'estate.(Spero riesci a leggere il commento che ti sto lasciando..)

Minerva ha detto...

@Cri: guarda che quella è proprio chiamata la "sindrome del pompiere" e non sto scherzando...

@Mr Hyde: Il mollusco era veramente convinto, e tu pensa che è uno di quelli che girano gli USA guadagnando con lezioni pubbliche davanti a enormi platee e vendendo i propri libri che dicono queste menate! (prima o poi dovrò farlo anche io, chissà che non sia un nuovo modo in cui potei cercare di sopravvivere :-P )

Ma tranquillo: non sono incazzata: piuttosto è un'occasione per riflettere, ché ti assicuro che di situazioni che possono essere interpretate con questa chiave che lui ha illustrato (dandone però, ahimè, una valenza positiva) ne ho incontrate e ne continuo a incontrare una quantità infinita! :-)

Aurora Leigh ha detto...

ti prego facciamo video alternativi!!! perché c'è troppo bisogno di decostruire questi che danno consigli dementi (peraltro sicuramente seguiti da donne che credono ancora che il matrimonio sia la realizzazione dell'amore) ... superfelice di non rispettare manco un punto di quelli elencati !!! soprattutto il primo ... ma ti pare possa mai essere meno che eccentrica?!!?

Minerva ha detto...

Tesoro, più che fare video alternativi io e te dovremmo indossare i nostri vestitini alla garibaldina e convincere i promotori delle TED Talks a farci salire su un palco davanti a un pubblico immenso davanti e a un altro in streaming (ahem... forse mi sono montata la testa :-DDD).

ganfione ha detto...

mi meraviglio del tuo stupore. i motivatori (immagino che sia anche questo un mestiere, ahimé), come d'altronde tutto quello che proviene dagli usa ed ha un fondamento pseudoscientifico, quasi pseudo-psicopedagogico, ha come bersaglio un ipotetico uomo medio standard che, in quanto tale, non può che essere mediocre, aggettivo che ormai ha assunto il sinonimo di "povero di spirito". il mediocre è tale perché, privo di qualsivoglia iniziativa, si adegua ad un comportamento che gli viene suggerito. in sostanza, il mediocre è causa ed effetto di se stesso. chi altri potrebbe prendere simili esempi per prendere decisioni così importanti per la sua esistenza?

Minerva ha detto...

Hai ragione come sempre, fratello. Ma mi conosci: sai che uno dei miei difetti è prendere me stessa come parametro di valutazione del resto dell'umanità con un pregiudizio in positivo su quest'ultima e in negativo su di me, no? Di qui il mio - appunto immotivato, concordando, ora che me l'hai scritta, con la tua argomentazione - stupore.

riccoespietato ha detto...

...a spanne, ci hai buttato parecchio di più di quattro minuti, mi sa.

io una volta ho guardato un video che mi prometteva di svelarmi un segreto tipo degli antichi inca per dimagrire senza smettere di strafogarmi, e alla fine del vivace video (che parlava di quanto sarei stato fico e quanto avrei trombato con tutte non appena a conoscenza del segreto - oltre agli innegabili benefici del "vederselo prima e durante la minzione e poter così prendere la mira") veniva fuori che il segreto stava nel libro, che a quel punto avrei desiderato comprare.

non mi ci fregano più; il segreto me lo devi svelare nel titolo, o te lo puoi tenere :)

Minerva ha detto...

No, no, erano proprio solo 4min, e tu pensa che la parte in cui veniva al dunque era solo dopo veniva dopo 2min di "io ero questo, io ero quell'altro...". Una palla! L'ho fatto proprio solo per amor di informazione e poi di critica, altrimenti passo meglio il mio tempo.

Urca: io non ho svelato nulla nel titolo alla fine (ché non c'era proprio niente da svelare, appunto, in realtà) - spero di non averti deluso :)

ero Lucy ha detto...

"Quando lei dopo aver figliato non si concedera' piu'". Che stereotipo, che banalita'. La vita mica fa sempre due piu' due, sai.

Minerva ha detto...

Io già vedo con estremo sospetto chi mette al mondo dei figli. E sinceramente lo disprezzo pure abbastanza: deve veramente metterci molta determinazione per convincermi della sensatezza del proprio atto, visto che questo ha conseguenze potenzialmente devastanti su altri esseri viventi che non sarebbero vissuti se non per sua scelta.
Per il resto, se hai letto fino a quel punto e l'unico commento che ti viene da fare è quello di definire un'affermazione basata su dati statistici come stereotipo e banalità - piuttosto che riflettere su quel centinaio di righe prima di analisi, seppur per lo strumento dell'ironia, proprio su come funzionano nel quotidiano patriarcato, modelli di potere, perversioni silenziose o manifeste nelle relazioni interpersonali, e opportunismi pro-sopravvivenza -, beh, che dirti?... :-D

Charlie Brown ha detto...

video simili li paragono alle pubblicità dei prodotti per allungare il pene

poche balle, per accaparrarsi e mantenersi una persona occorre condividere