11/04/12

Bibel Kaltoun: Zoo-Project Tunis


Lo street-artist Bilel Kaltoun è un giovane artista franco-algerino non nuovo ad usare la propria arte (disegnare sagome di persone simboliche in contesti sociali di conflitto, così come realizzare murales sui medesimi soggetti) per commentare e ricordare i promotori di cambiamenti e rivoluzioni collettive. Zoo Project Tunis si inserisce all'interno di tale prassi e celebra l’inizio della "Primavera araba", quell'ondata di rivolte di piazza che portò alla caduta e all'esilio del presidente tunisino Zine Abidine Ben Ali e all'apertura (si spera) di Tunisia e dei paesi vicini alle istanze della cittadinanza.

Uomo-simbolo del movimento tunisino è Mohamed Bouazizi, venditore ambulante che si diede fuoco per protestare contro il sequestro da parte della polizia della sua merce, insieme e ad altri 40 'martiri' che Kaltoun rende omaggio con altrettante figure a grandezza naturale delle vittime.
Sul sito ufficiale di Kaltoun, inoltre, trovate altre immagini ancora, altri progetti in corso e le dichiarazioni dell'artista in merito al proprio lavoro e alle sue ragioni.










3 commenti:

mr.Hyde ha detto...

Molto bello.Le iniziative 'on the street' costituiscono la piu' immediata ed efficace forma di comunicazione nelle città, in cui anche il passante veloce è 'obbligato' anche solo a dare un'occhiata..
Ciao, Minerva.

Minerva ha detto...

Concordo, infatti a breve intendo lanciare un post/riflessione/proposta sull'idea della TAA ;-)

Rose Mel ha detto...

Mi ricordano molto i murales che ci sono in paese qua in Sardegna, Orgosolo :)
in moltissime case ci sono delle vere e proprie opere d'arte che narrano le vicissitudini sociali e politiche della zona. Li adoro :)