27/12/11

Piccole riflessioni per avere ancora fiducia (coraggio!)

Victor Turner aveva ragione e non mi dilungo nell'illustrarvi la sua teoria del dramma sociale - anche perché la collega Tatiana Bazzichelli l'ha fatto egregiamente (eliminate la parte finale che riguarda specificamente il ruolo del teatro et voilà: avrete la struttura del discorso).
Qualsiasi sistema chiuso (ivi incluso quello umano sul nostro pianeta) ha una tendenza all'omeostasi, pertanto qualsiasi atto richiede compensazione. Va da sé, quindi, che se ci sarà un collasso globale del sistema, l'umanità troverà le risorse per bilanciarlo (dopo che sarà accaduto) e tornare in equilibrio. Quindi keep calm and carry on...

Da leggere, se ne avete piacere, nell'ordine:
2) Inviti alla determinazione e alla speranza: Ciò che diceva Einstein, riportato da Intherainbow e Ciò che diceva Osho, riportato da Rosa.


Io intanto vi saluto, stacco per tre settimane almeno. Ho un po' di lavori in sospeso da concludere e/o di nuovi da impostare, molta stanchezza e tanto bisogno di star lontana dal pc. Magari la mia adorata Ginevra, però, vi scriverà o racconterà qualcosa :-)

Infine, miei cari, so che è un momentaccio per tutti, ma vi esorto - sebbene il clima non sia così festoso - a prendervela con calma, a stare tra le persone che amate sul serio, a fare ciò che vi fa godere.
Pensate a voi stessi - basta coi sensi di colpa -, decidete cosa volete dall'anno nuovo e dal resto delle vostre vite. E approfittate di questi giorni per costruire le strategie necessarie per ottenerlo.
Buon inizio d'anno a tutti voi - e soprattutto buona risolutezza e determinazione!

10 commenti:

Dreamy Melrose ha detto...

Il tuo augurio finale mi piace moltissimo!!! :)
e io auguro lo stesso a te: tempo per godere delle piccole e grandi cose della vita e per stare con i propri cari :)

Cri ha detto...

Minerva, mi mancherai. Ti sarò vicina col pensiero.
Mi mancano, e tanto, anche alcune delle persone che amo e che non mi sono vicine. Il che si rapporta con i miei propositi per l'anno nuovo e sì, col resto della mia vita. Devo decidere se continuare ad amare la sofferenza o smettere e farmi del bene, anche se non so come.
Buon anno, cara, e coraggio, davvero!

Minerva Jones ha detto...

@ Dreamy: eheh! se seguissimo *tutti* il mio augurio finale, sono certa che già un sacco di cose perverse presenti in questo mondo cambierebbero ;-)

@ Cri: ecco, già so che non sarò entusiastissima di tornare, eh?, ma è nei miei programmi farlo entro metà gennaio - ché avrei pure su per giù da lavorare, quindi non starò via così a lungo...
Però, rispetto a quanto hai scritto, una cosa te la dico subito al volo: 'amare' e 'desiderare la continuità di presenza' sono due cose diverse. Prova magari a non investire nessuna/o di aspettative di alcun tipo e parimenti ad accettare (ma senza sofferenza!) che costei/costui faccia insieme a te solo un pezzetto del percorso delle vostre vite - quello che potrà/vorrà - lasciandola/o andare senza alcun dolore quando ciò accadrà.
So che sembra difficile, ma fa parte della ricerca di un equilibrio con gli altri che faccia bene a entrambe le persone in gioco, ed è una ricerca di equilibrio continuamente da ricalibrare, ma che intanto libera dalla sofferenza dell'assenza e ti insegna a tenere le persone nella mente e nel cuore - senza bisogno della loro presenza fisica o della garanzia che ci saranno in futuro, perché già le farai vivere dentro di te.
Un abbraccione :-)

Cirano ha detto...

allora buon lavoro...ci vediamo nel 2012...determinati!

mark ha detto...

Ci siam da poco trovati e già mi lasci...orsù dunque che crudeltà è mai questa? Spezzare le nostre passionali voglie per dedicare al tempo la nostra vita...
lo vedo scorrere fluente
lo navigo
attendo, mentre il pianto si fonde.
Firmato
Mark il MELOdrammatico
;-)

Minerva Jones ha detto...

@ Cirano: sì, cogliamo sempre l'occasione di nuovi inizi, inventiamoceli, e perseguiamo ciò in cui crediamo!

@ mark, il MELOdrammatico: guarda, sei nel novero di coloro che possono dichiararsi fortunati a non conoscermi di persona, altrimenti saresti oggetto d'una corte spietata, invece così te la devi sorbire solo a livello virtuale e puoi stare tranquillo a sorriderne dietro uno schermo e una connessione internet ;-) Un bacio a te!

intherainbow ha detto...

Bello davvero il post!!! E' un invito senza alcun dubbio da seguire!!!
Buona rinascita, buon relax e soprattutto ti auguro un 2012 ricco di tutto!!!
Un abbraccio
P.S. Grazie mille per avermi nominata!!:))

mr.Hyde ha detto...

Il post mi e piaciuto molto e ancor di più gli auguri che fai...Ti auguro ogni bene!

cristina ha detto...

farò mia ogni sillaba di questo articoletto, grazie

cercherò, se possibile, di scansare il crollo del sistema, riparandomi sotto a un albero robusto, pronta a ricostruire il ricostruibile, ma con calma

ciao

rosa ha detto...

Carissima Minerva, grazie per aver invitato alla lettura del Grande Osho.
Arrivo tardi per gli auguri, ma te li faccio ugualmente e te li becchi quando torni...tanto non hanno scadenza no?
Ecco, "buona risolutezza e determinazione", mi piace è un ottimo augurio ed è quello che occorre a buona parte delle persone.
Sereno cambio di calendario cara amica e buon relax ;D
Un abbraccio.
Namastè