01/09/11

Arte erotica dall'India

L'ennesimo museo d'arte e antropologia visitato di recente ha rivelato gradevoli e inattesi lavori in esposizione. Non vi riporto le immagini delle varie bodhisattva - che amo particolarmente per loro grazia e per il loro ruolo che sento così vicino - quanto un paio di scatti di sculture ornamentali che ornavano templi indiani (ahimè, invero trafugate dai soliti viaggiatori Ottocenteschi, ragion per cui ora appartengono a collezioni europee) che trovo particolamente seducenti per posa, atteggiamento, e complicità dei soggetti.
Non li trovate intriganti anche voi? ;-)


 

3 commenti:

Saamaya ha detto...

Sure!

GIO...ILLUSION ha detto...

fusione

Ginevra ha detto...

A me colpisce l'armonia e, proprio come dici tu, la tangibile complicità dei soggetti.:-)