01/07/11

Contro il rischio di venire arbitrariamente cancellati!

Ricevo da Metilparaben e altri blog, sottolineo e condivido con preghiera di diffusione.



In estrema sintesi sta succedendo questo: il 6 luglio l'AgCom voterà una delibera con cui si arrogherà il potere di oscurare siti internet stranieri e di rimuovere contenuti da quelli italiani, in modo arbitrario e senza il vaglio del giudice, con la scusa di violazioni di copyright che l'AgCom non dovrà neanche più di tanto a dimostrare.
E ripristinare tali post - ammesso che ce lo permetteranno dopo averceli magari cancellati per ragioni che nulla hanno a che fare con una eventuale violazione di qualsivoglia copyright - non sarà uno scherzo!
Siccome, con ogni evidenza, si tratta di una misura degna dei peggiori regimi, sarebbe il caso di rimboccarsi le maniche per evitare che venga approvata.
Cosa puoi fare:
  • vai alla pagina di Agorà Digitale in cui sono raccolti tutti i link, le iniziative e le proposte dei cittadini;
  • firma e diffondi la petizione sul sito di Avaaz;
  • partecipa e invita tutti i tuoi amici a "La notte della rete": 4 ore no-stop in cui si alterneranno cittadini e associazioni in difesa del web, politici, giornalisti, cantanti, esperti;
  • se sei un blogger scrivi un post, usando il logo che vedi qua sopra e riportando tutti i link, e diffondilo più che puoi tra quelli che conosci.
Non è detto che tali misure fermeranno ciò che è in corso, ma è meglio darsi da fare piuttosto che non fare nulla.


11 commenti:

Cawarfidae ha detto...

è da farsi!

Gio ha detto...

Temo che parecchie delle mie immagini siano protette da diritti d'autore.
Potrebbero oscurare il mio blog in un nanosecondo ...
Sono senza parole.
Piuttosto che avvertano, e che richiedano di rimuovere certi contenuti ... ma ovviamente il senso non è quello.

Terribile.

Ciao!

Minerva Jones ha detto...

Gio, non avvertiranno. Guarderanno, decideranno, e potranno rimuovere l'intero post senza chiederti, senza indagine, senza decisione di alcun giudice. Unilateralmente. E in ultima analisi oscurare il blog. Fanno passare la censura per violazione del copyright, perché mai riuscirai a dimostrare che nel tuo post non c'era quell'immagine o quella musica che loro ti contestano. Per questo bisogna reagire, e velocemente, anche se dovesse risultare inutile.

harry ha detto...

La parte dove scrivi "si arrogherà il potere di oscurare siti internet stranieri e di rimuovere contenuti da quelli italiani, in modo arbitrario e senza il vaglio del giudice, con la scusa di violazioni di copyright che l'AgCom non dovrà neanche più di tanto a dimostrare" è il cuore del problema. A me sa tanto di scusa però il problema è serissimo. Diffonderò il tuo post e CANCELLERO' TUTTE LE IMMAGINI DEL MIO BLOG TRANNE LE PERSONALI.
Sono certo che evitato questo ostacolo ( chi fa buone fotografie in rete potrebbe esserci d'aiuto senza rompere le palle) ne arriveranno altri in serie a scadenze regolari. La verità è che il web è pericoloso per tutti i poteri ufficiali e quindi o lo si controlla o lo si oscura. Semplice no?

Minerva Jones ha detto...

@harry: secondo me è meglio se
1) apri un altro link corrispondente a un tuo nuovo blog, ma non visibile a nessuno se non te
2) scarichi tutto il tuo blog attuale e lo reimporti in questo nuovo visibile solo a te
3) mantieni qui copia costante dei post del tuo ufficiale
4) aspetti di vedere cosa succede e come procederanno e se li si riesce a bloccare o no.

Non toglierei nulla preventivamente. Aspetterei solo lo sviluppo degli eventi, mettendomi e mettendo le mie cose però in sicurezza altrove...

Marco (Cannibal Kid) ha detto...

ho partecipato alle petizioni online, ma purtroppo non so se serviranno a qualcosa.
speriamo...

Minerva Jones ha detto...

Sono scettica anche io, ma
1) meglio provare a fare qualcosa che non fare niente e subire
2) talvolta l'unione fa la forza
3) in funzione del 2), meglio spammare.

Baci, mio caro :-)

Bad Hands ha detto...

io penso sempre che queste cose siano bufale come la storia del calendario maja...
ma nel dubbio lo faccio!! :)

Minerva Jones ha detto...

Le informazioni le ho raccolte anche da siti di informazione politica, nonché da giornali ufficiali e giornalisti seri che stanno promuovendo questa campagna pur se a loro nulla tornerebbe - perché va da sé che non oscurano Repubblica o L'Unità, visto che questi hanno su tutto materiale licenziato proprio a scanso di rischi.
Questa è una cosa che colpisce gli indipendenti quando fossero sgraditi perché noi non abbiamo alcuna arma di difesa - però siamo quelli più fastidiosi proprio perché (aggratis, e quindi senza rischio d'essere considerati 'venduti' a qualche organo di stampa) parliamo, riflettiamo, critichiamo e ci animiamo sulle cose in cui crediamo.
Poi io più che altro sono scettica sull'utilità di una raccolta firme, ma tra lo stare a guardare senza fare nulla e il non lasciare nulla d'intentato, scelgo la seconda cosa.

Inneres Auge ha detto...

Non censureranno nulla, come tutti i governi che c'hanno provato.

Minerva Jones ha detto...

@ Inneres Auge: felice che tu sia così ottimista e/o sicuro di ciò che sarà, ma non avendo io la sfera di cristallo e sapendo già quanto sia facile bloccare siti in Italia (visto che ne hanno già bloccati a miei amici e tuoi conoscenti), vedo di fare qualcosa per essere un tantino più sicura che ciò non accada. Ciao.