15/05/16

Fischia che ti passa





Scendo dall'auto e sento fischiettare Siam tre piccoli porcellin, mi giro e vedo il vecchietto pedalare placido, lento e sereno.
"Che bello sentir fischiettare" - gli dico - "fa veramente piacere!".
E lui: "Che bello sentire che qualcuno ancora apprezza!".
Un bel sorriso reciproco e mi passa oltre, mentre apro il portone.



Niente: vorrei che tutto il mondo fischiettasse continuamente - per strada, sul bus, all'ufficio postale.
A dimostrare che siamo ancora vivi, vegeti, e magari pure allegri, malgrado lo squallore che ci circonda.

PS Sta bene fischiare le seguenti. Io, oggi, ho impovvisato l'ultima e mi sono resa conto di farla benissimo!









3 commenti:

Gio ha detto...

Finalmente!!!!

Io ogni tanto fischietto Twisted Nerve, o Raindrops keep falling on my head.

Bentornata, sei mancata molto, sei stata pensata molto!

Gio

Minerva ha detto...

Ciao caro Gio, non sono propriamente 'tornata', sebbene abbia palesato d'esser ancora viva. E' che sono molto più viva in concreto che in virtuale, e là ci sto fuoritempo e fuoriluogo, al solito, ma produttivamente reale - al momento va così. In futuro, chissà :-)
PS: Abbracci e baci a te considerali reali, comunque, mio caro.

Gio ha detto...

Eccellente :-)

Mi raccomando, mia Dea: continua ad essere contagiosa, ovunque tu sia.

Ti abbraccio,

Gio