31/03/14

Bulimica di vita /4

 

Che tristezza chi sempre piu' mi critica perche' sostiene che io sia 'fastidiosa' nella mia periodica sofferenza, e che dovrei limitarmi in questa e nella sua espressione perche' sarebbe da maleducati mostrarla.
Marilyn aveva commentato l'unica cosa commentabile in merito, e io sono con lei.

Quindi eccoci qui con la periodica giostra bulimica di esperienze appassionate e felici che ho vissuto in queste settimane! Che arrivino, da queste mie, intense ispirazioni anche a voi per le vostre vite! :-)

Cucina greca, la Ruhr e le miniere di carbone, musei d'antropologia, Das neue Deutschland – von Migration und Vielfalt, crociera 'low-cost' (= traghetti del trasporto urbano) sull'Elba, Hamburg, camminate infinite, Benvenuti al sud, luna park, ukulele e kalimba, couchsurfing, braccialetti bulgari, weissbier, Blick ins Paradies, mostre fotografiche sui Circassi, statue minkisi, cucina spagnola, depositi e societa' marittime dei mari del nord, perline praghesi poi navajo, s-bahn panoramiche su paesaggi urbani industriali, rakia (connecting people!), Berlin, fiumi e canali, Leipzig, vecchi amici, Dresden, casa dalle grondaie che suonano, Muenchen, Heidelberg, musica punk al Backstage München, melanzane alla parmigiana, Bremen, Bochum, brezeln e cucina tedesca.

Io sono ricca quanto piu' riempio i miei occhi di immagini del creativo agire e vivere umano, e la mia memoria di appassionanti, solari, luminose esperienze :-)
Poveri coloro che hanno scelto il quieto vivere - come un pianoforte che suona solo un'ottava.

4 commenti:

Dede Leoncedis ha detto...

un viaggio è sempre un'impagabile bellissima esperienza, comunque e dovunque

Gio ha detto...

Fantastica :-)

Ho conferme infinite di questa nostra saggezza.

Baol ha detto...

Mai saziarsi di queste cose, mai saziarsi...

Minerva ha detto...

@Dede: infatti sono sempre in giro...

@Gio: chi lo sa se è saggezza? Intanto mi fa stare bene, e ciò mi basta.

@Baol: tu pensa che - tornata da una settimana - sto ripiegando i vestiti indossati in viaggio ora lavati e asciugati, e mi sto chiedendo se riporli nell'armadio o rimetterli nello zaino (e non ho in programma alcun viaggio al momento, eh?) :-D