19/11/13

Come una tartaruga...






"Sei come una tartaruga: priva di evoluzione". Voleva offendermi e umiliarmi, per sfogare la sua bramosia di dominio e potere su un altro essere umano. E io rimasi perplessa a guardarlo, senza provare nulla, persa nelle sue parole sulle quali la mia mente aveva già cominciato a ricamare pensieri: perché io colgo tutte le occasioni per andare altrove, anche solo con la mente, e seguirne la danza - noncurante delle altrui smanie o finalità.

"Evoluzione" - ovvero cambiamento in positivo, maturazione, raggiungimento d'un livello più alto. Ok, quella cosa che l'umanità ascrive a se stessa e alla propria storia, con lo sguardo incapace di vedere la spirale di veloce autodistruzione in cui ormai siamo caduti e che a breve si porterà via tutta la nostra arroganza.
"Cambiamento in positivo" / "maturazione": in positivo secondo chi?, maturazione rispetto a quali parametri? Sono relativista: o mi convinci delle premesse su cui poggiano le tue affermazioni, o queste ultime sono per me prive di qualsiasi valore.

Però aveva ragione: in me non ci sono cambiamenti. Vivo in un eterno presente ricorsivo con falsi movimenti a forma di spirale, e quindi alla fine come una cosa comincia così finisce e per tutto il tempo è sospesa e sentita con la sensazione e il sentimento con cui è iniziata.
'Quasi' sempre.
Ché vi sono traumi che sono cesure violente - così violente che è come se mi tranciassero di netto un arto. E, da quel momento in poi, sento ancora come se quell'arto ci fosse, ma non ha più quella fisicità, quella carnalità, quella sensorialità - perché di fatto non c'è più. Ce n'è solo l'ombra - una proiezione invisibile - che provoca quella sensazione.
Ma non è più realtà. Non è più nulla. E' una cosa finita.
Alcune mie relazioni sentimentali sono state così.
Così come quei legami importanti che la morte dell'altra persona mi ha tagliato per sempre.

La tartaruga indossa sulle proprie spalle tutto ciò che le serve per sopravvivere, e per proteggersi. Ha una corazza davanti e dietro, e le zampine con le quali nuota placida nel mare - scoprendo fondali incantevoli, vedendo animali sorprendenti e vivendo avventure a noi sconosciute.
Anche se è priva di evoluzione.

1 commento:

Charlie Brown ha detto...

La tartaruga non si evolve, rimane per secoli fedele a sè stessa.
dici nulla