03/07/12

Atti osceni in luogo pubblico

Leggo da Riverinflood che qualche sera fa due ragazzi hanno fatto l'amore sotto la statua di Dante in Piazza Santa Croce a Firenze. Andando a verificare i twitter dell'esponente della Lega locale che ha denunciato la cosa e le dichiarazioni del consigliere comunale del medesimo partito, si nota ovviamente (e ci sta, ché la politica è una guerra) la strumentalizzazione di tale evento per gettare discredito sul sindaco e parlare di degrado, mancanza d'ordine, mancanza di decoro ecc. E si sottolinea pure che i ragazzi erano stranieri e probabilmente ubriachi o drogati, così come che le persone lì presenti hanno fatto foto e girato video ridendo e godendosi la scena piuttosto che chiamare le forze dell'ordine per impedire il proseguimento dell'amplesso.
Che invece i due ragazzi hanno potuto viversi senza, a quanto pare, considerare neanche l'esistenza di un pubblico intorno ;-)

Mah, quante assurdità!
Ma i leghisti non erano quelli del celudurismo, delle ipotesi di truffe ai danni dello stato attuamente in corso di indagine e delle lauree comprate all'estero? Cosa ne sanno di buon gusto e decoro? :-)
E non erano alleati d'un partito di truffaldini plurindagati e sotto processo per ogni genere di atto illecito e illegale - per sorvolare sulle festicciole dell'ex premier che tutto erano fuorché cene signorili ed eleganti tra personcine 'a modo'? :-)
E infine: rispetto alle vere e proprie porcate (quelle sì!) che abbiamo subìto e violenze (= stupri non consensuali delle nostre vite anche da parte del governo attuale) che stiamo subendo da vent'anni a questa parte - un amplesso per strada può ancora definirsi 'atto osceno'?

Per me l'atto osceno in luogo pubblico sono quelli perpetrati dai pianisti in parlamento, quelli di coloro che intascano tangenti, quelli di tutti gli onorevoli già condannati che si salvano grazie all'immunità, quelli che si concretizzano in vessazioni che portano alla disperazione e al suicidio i cittadini di questo paese.
Gli 'atti osceni in luogo pubblico' sono le parole piene d'ipocrisia di chi si erge difensore di valori ed etica che quotidianamente nei fatti calpesta.

Altro che due ragazzi che fanno l'amore per strada!
Che poi, sinceramente, io me li voglio immaginare né ubriachi né drogati, ma proprio solo pieni di desiderio e felicità - quella stessa per cui il mondo intorno in certi momenti scompare.

Provassimo tutti quell'energia e decidessimo che vale la pena lottare per poterla vivere quando ne abbiamo la possibilità, questi poveri frustrati di tristi politici - che come guardoni alla fine erano lì pure loro a fare foto e riprendere la scena - sarebbero a masturbarsi il loro cosino in uno sgabuzzino insieme alle ramazze, calcolando se riescono ad arrivare a fine mese con le elemosine; altro che a pontificare su cosa sia giusto e cosa sbagliato! ;-)


13 commenti:

Riverinflood ha detto...

Alleluja!

Cirano ha detto...

Che paese di m....il nostro poliziotti uccidono per la strada e amanti vengono censurati!!

gattonero ha detto...

Oggi, alle 23:50, la giornata è positiva. Ho appena letto il tuo post, e so che avrò una bella notte. L'amore non è 'solo' sesso, ma quando questo c'è, sia non solo benvenuto ma benedetto. Le beghine che lo osteggiano dovranno capire, prima o poi, che non è la limonata o l'amplesso tra due innamorati che sta distruggendo questo mondo: quello che lo sta affossando sono le vicende miserabili che così bene hai descritto.
Ciao e buona notte.

Cavalier Amaranto ha detto...

Pensa se facessimo come i bonobo che risolvono le diatribe con l'amore, dove le femmine si aggregano in comunità per delimitare la spinta aggressiva del maschio.

"Secondo alcuni studiosi la società dei bonobo è improntata sulla pacifica convivenza. L'etologo Frans de Waal afferma che questi primati sono spesso capaci di altruismo, compassione, empatia, gentilezza, pazienza e sensibilità; la ragione di ciò, secondo il professor de Waal, sarebbe l'eccezionale propensione dei bonobo a praticare sesso ricreativo, ovvero non riproduttivo, anche omosessuale, attività che appianerebbe le tensioni all'interno del gruppo e che ridurrebbe la tendenza a difendere violentemente il territorio del branco[9]. L'esuberante sessualità dei bonobo, che è stata spesso accostata ai comportamenti umani e secondo de Waal sarebbe una forma evoluta di comunicazione sociale[9]"

Siamo proprio sicuri di essere i primati più evoluti?

mr.Hyde ha detto...

Invidia, Minerva, invidia: per una libertà che loro hanno perso o che non hanno mai avuto..

Hob ha detto...

mah, pare che questa dei turisti che fanno l'amore/si spogliano/compiono atti osceni nelle piazze calde di firenze(piazza santa croce di tutte la meno logica) sia ormai una leggenda metropolitana: ogni estate ne viene proposta una versione diversa;, quest'anno ha fatto più scalpèore delle altre, ma è vero che qui c'è acredine verso renzi che ha tradito le promesse forse è per quello che ha fatto notizia. comunque, beati quei due!!!

Minerva ha detto...

@Cirano: hai pienamente ragione! Ogni giorno, sempre più, mi sembra d'essere in un paese che vive all'inverso di come dovrebbe! Una realtà sottosopra!

@gattonero: sono felice d'averto dato un sorriso, mi impegnerò per riuscire a dartene altri :-)

Minerva ha detto...

@cavaliere: pensi che non conosca i bonobo? :-) quella è veramente una società evoluta! grazie per tutta la descrizione che hai trascritto, speriamo che - continuando a ripetere queste parole su come vivono loro e su come si potrebbe vivere pure noi - le persone ne traggano ispirazione e magari prima o poi si abbia proprio una società umana del genere!

@mr.Hyde: concordo!

Minerva ha detto...

@Hob: ciao bellezza! :-) immagino vi sia acredine verso Renzi, cos come dall'inizio dico che in politica appunto so bene che vale tutto pur di screditare l'avversario. Non auspico neanche che tutti si faccia l'amore per strada in massa. Quello che mi ha spinto a scrivere il post sono stati piuttosto i veri e propri miasmi di ipocrisia da una parte di contro all'energia vitale dall'altra ;-)
Beati quei due sì, io non ho più l'età per provare la passione in modo così travolgente! Invidia!! ;-)

Pisacane ha detto...

E tra l'altro il demente in oggetto ha ventun anni; figuriamoci se la prima cosa che ha pensato non è stata "Beati loro!", l'ha pensato e da bravo perbenista da medioevo si è subito punito con quella requisitoria moralista e ipocrita, del tutto ignara del vero senso dell'oscenità. Giovani, giovani: scopate di più e meno bacchettonismo, quando tornate a casa date una carezza al vostro pc, che ne ha viste di cose!

Minerva ha detto...

Sempre la solita storia: chi non può fare certe cose - perché è frenato per mille ragioni - non vuole neanche che le facciano gli altri. E, guarda caso, quelli che vogliono frenarti su queste cose sono coloro con i quali non le faresti MAI ;-)

Cri ha detto...

Io so solo di esser in una condizione di spirito prossima a compierli, atti osceni in luogo pubblico...

Ernest ha detto...

è solo invidia la loro...