21/01/12

Biancheria: indovina indovinello (amenità da weekend)

In occasione delle giuste iniziative di solidarietà alle lavoratrici dell'Omsa, 'gentilmente' licenziate dalla ditta e che ovviamente Minerva e Ginevra sostengono nella vertenza così come aderendo alla campagna di boicottaggio, apro qui una piccola conversazione sul discorso 'biancheria intima'*.

Minerva ha già più volte manifestato la propria intolleranza per le modelle filiformi che ammiccano con bocche semiaperte e sguardo lascivo (ma fatevi furbe pure voi, complici del sistema!) dai cartelloni pubblicitari 3x4mt che invadono le nostre città, strade e incroci. Parimenti ella ritiene che tali pubblicità siano dirette alle donne - nella volontà dei pubblicitari di imporci un 'modello' cui tutte dovremmo bramare d'uniformarci pena il disinteresse maschile nei nostri confronti. Il che, potete immaginare, la fa infuriare due volte.

Eppure la vostra amica ha pure sviluppato una teoria - sulla base della propria esperienza (sia quando concreta, sia quando unicamente basata sulla conversazione: noi donne già sappiamo come sarete nel lettuccio da come parlate, vi presentate, camminate ecc., sapete?) - in merito alla relazione tra prestazione erotica di un uomo - predilezione del medesimo per un certo tipo di biancheria.

Volete che ve la esponga lei, tale teoria, oppure giochiamo un po' e in tal modo fornite alla buona Minerva succosissime informazioni, su di voi e sui vostri gusti, delle quali naturalmente lei prenderà nota sul suo taccuino a fianco dei vostri nomi? :-D
E, altra, domanda: secondo voi che tipo di biancheria indossa la sottoscritta? ;-)


*Non temete, mica continuerò a postare ricette, video sui cambiamenti dello stile nel tempo e conversazioncine ironiche seppur a ben vedere riflessive come questa: sono in arrivo post ben più pesantucci e riflessivi, devo solo decidere quando per via dello sforzo che farò io a scriverli e voi a leggerli, amici miei: ma saranno sani pure quelli, ve lo prometto ;-)

25 commenti:

Kameo ha detto...

Io ti vedrei con biancheria vintage: culotte di pizzo e sottoveste di seta ;-)

Minerva ha detto...

Dato il mio animo retrò, trovo sia divertente, e talvolta (raramente) posso anche cedervi, ma non è la norma.
E rispetto alla teoria, tu quale immagini sia la correlazione? :-)

Humani Instrumenta Victus ha detto...

"..., oppure giochiamo un po'" Quindi non intendi scoprirti...

Minerva ha detto...

Non è quello, la mia teoria ce l'ho e prima o poi in commento ve la dico. E' piuttosto che:
1) sarebbe curioso sapere quali altre ipotesi altre persone con altre teste elaborino nel momento in cui io dico di vedere una correlazione tra due elementi ma non esplicito in cosa, secondo me, consista
2) sono stanca, molto, e anche abbattuta per la situazione sociale e politica generale, ma ci sono sempre gli amici - quelli reali e quelli virtuali - e di tanto in tanto ho bisogno di un time out di giocare loro insieme per ricaricare le energie ;-)
Tu, allora, rispetto a queste due mie domande, che dici? :-)

ganfione ha detto...

l'ultima volta sono stato da intimissimi e ho fatto scorta di "boxer elasticizzati", come li chiamano adesso. bianchi. e in un altro negozio, lo stesso, però colorati. che ho vinto?

Luca Massaro ha detto...

La soprascritta indossa vari tipi di biancheria, a seconda dell'umore e della stagione. Tuttavia, credo ella intenda quale tipo di lingerie sia per ella preferibile per ottenere una prestazione erotica di buon livello da parte del fortunato scopritore della stessa. Sulla base di questa faticosa premessa credo che, di quelle sovraesposte in foto, la mise migliore sia il body nero con l'apertura a bottoncini al pube, da indossare, chiaramente, senza culotte.
Per l'esposizione teorica non m'azzardo in pronunciamenti e attendo sia esposta dalla cortesissima autrice del blog. Buon sabato sera.

mark ha detto...

CLCCA QUI questo potrebbe dar un'idea. Poi la tua biancheria intima, guepiere e perizoma.

Cirano ha detto...

come kameo spero vivamente coulotte!!!

Gio ha detto...

Tu sei la donna delle perle.
Non è propriamente biancheria, ma intime lo sono.
Almeno quelle che immagino su di te.

Michele La Porta ha detto...

Io porto le mutande bianche in filo, secondo me tu porti un pò di tutto senza stare troppo a farti delle paranoie... Tanto sappiamo tutti benissimo che al momento clou, quando si scarta la confezione regalo, a meno che non ci si trovi davanti a dei mutandoni della nonna, slabbrati e magari con il buco, la vicinanza dell'articolo pregiato fodera gli occhi degli uomini di prosciutto.
Adesso dò alcune definizioni
Momento clou: fine del momento bacetti e abbracci
Scartare la confezione regalo: le mani, o la bocca o tutti insieme si sta ispezionando l'interno coscia e si stanno sfilando i pantaloni
Articolo pregiato: il vero motore immobile dell'universo.

Minerva ha detto...

Anni orsono girovagavo per negozi col mio ex quando vedemmo un paio di boxer maschili di colore grigio in una vetrina che recavano una scritta in giapponese. Lui (iamatologo) si segnò i caratteri e a casa, con l'aiuto del dizionario, tradusse: dicevano "Grande tesoro duro di giada"...
Ecco, queste cose sui boxer io non le voglio leggere - fanno il paio con gli slip femminili con gattine, topine, e via dicendo...

@ ganfione: quindi i tuoi sono ok :-)

Minerva ha detto...

@ Luca: appunto lì sta il busillis - la garanzia di una prestazione erotica di buon livello da parte del partner dipende dall'abbigliamento della persona che ne gode?

Poi, ciò che scrivi sulla questione abbigliamento-umore in genere sì, funziono così, ma non nel caso della biancheria intima. Per quella non vario così tanto.

"Body nero con l'apertura a bottoncini al pube": quasi quasi me lo compro - mi sa di capo che permette cose losche, appassionate, e quindi pasticciate (ovvero *vere*) come piacciono a me quando sono così intense che non ci si può trattenere :-D
[poi ci si spoglia del tutto dopo, per i round successivi :-P ]

Minerva ha detto...

@ mark: carini questi due completini.
Ma no, non hai proprio azzeccato ciò che indosso io. Sorry ;-)

@ Cirano: cos'è che vi piace tanto nelle coulotte? Perché eccitano la vostra fantasia? Me lo spieghi? :-)

@ Gio: questa è una considerazione di rara bellezza - come sempre da parte tua :-)
In un certo senso hai avuto la giusta intuizione: ultimamente mi piace molto farlo sì nuda, ma tenendo collane e bracciali addosso. Mi sento 'non svestita del tutto' e trovo questa sensazione particolarmente eccitante ;-)

Ha un senso ciò che ho scritto qui sopra, secondo voi?

Minerva ha detto...

@ Michele: proprio quello mi chiedevo, quanto conti la confezione regalo rispetto al regalo in sé per il suo adeguato godimento. Conta? :-)

ganfione ha detto...

la confezione conta e non conta, i miei personalissimi gusti sull'abbigliamento intimo, e anche su eventuali paraphernalia erotici, sempre da indossare, cambiano anche a seconda del soggetto che li indossa. per dire: trovavo eccitantissima, addosso a una mia ex, una vecchia canottiera di cotone slabbrata che portava per dormire. non c'è una regola. e non tutto sta bene a tutte/i.

Alligatore ha detto...

Onestamente non riesco a immaginarti con la biancheria intima, ti immagino senza ;)

Minerva ha detto...

AIUTO! :-D

Michele La Porta ha detto...

Secondo me non conta così tanto. Personalmente quando chiedo di indossarla mi rendo conto che la guardo pochissimo, alla fine la confezione del regalo finale è tutto l'assieme bella sua interezza che già durante lo sprimacciamento iniziale deve reagire a dovere, se mentre ti dò una bella sprimacciata tu reagisci parlandomi del tempo allora...
E comunque a morte Hello Kitty, e non solo sulle mutandine!

Mauro ha detto...

beh, sicuramente gli uomini più fantasiosi sono quelli che indossano dei boxer elasticizzati scuri... (naturalmente è un puro caso che siano quelli che indosso io). L'intimo bianco per un uomo proprio non mi dà soddisfazione. Ammetto che ho un paio di boxer con il simbolo di superman, di cui ho anche messo una foto in giro per il blog :) )

Per le donne, beh, se ci sono delle autoreggenti direi che qualsiasi altra cosa passa in secondo piano

Minerva ha detto...

Contenta d'avervi visto leggiadramente così partecipi. Ed ecco le mie risposte:
1) benché il numero di persone sulle quali mi basi per esperienza concreta sia limitato (ma, come premesso, già a sentirvi parlare una si fa un'idea di come sarà - non per le parole che dite ma per come le dite...), ciò che ho sempre verificato è che quanto più uno prova interesse per biancheria femminile elaborata, pizzi, calze ecc., tanto più la sua immaginazione erotica è - ahimè - limitata. Mi dispiace, ma è così. Ciò non significa che una sia attraente se va in giro con i mutandoni della nonna, ma l'eros è complicità, gioco, fantasia e quello che piace a me sta tutto nel sentire/percepire l'altra persona in una comunicazione incessante che prescinde da ciò che è esterno ai corpi, alle menti, ai cuori. Per questo, più la biancheria è proprio 'neutra' e non mi distoglie dal corpo e dalla persona che ne sta dentro, e più mi piace. E mi piace chi a sua volta la pensa parimenti così - e poi si scatena di fantasia nel provare piacere con me ;-)
2) In base a quanto detto, niente cose ricamate, pizzi, sete, così come niente disegnini infantili che trovo veramente ridicoli - entrambe soluzioni foriere di immaginari stereotipati per persone prive di immaginazione ;-) Solo cose comode, semplicissime, nelle quali il mio corpo stia a suo agio senza stress né costrizioni e potendosi mostrare nella sua naturalezza di persona che mangia bene, fa sport e vive serena con le sue rotondità appassionate. Poi sì, ogni tanto, se proprio mi devo vestire da damina ottocentesca, allora vada pure il completino in pizzo - ma quello come underwear di una sorta di 'abito di scena' ;-) Ma in quel caso, la cosa finisce lì - nessuna nottata losca a seguire quindi nessun suo uso a scopo di seduzione.
La seduzione, miei cari, per me sta nelle parole, nei pensieri scambiati, nel modo di muoversi nello spazio, negli odori e nella distinzione dalla norma: io vengo sedotta così, e parimenti coloro che mi interessano sono quelli che vengono sedotti da questi elementi ;-)
[PS: Solo per qualche ora due foto sopra vi esemplificano quanto detto, poi le toglierò - l'esibizionismo non m'appartiene, come sapete, tutt'altro]

Hob03 ha detto...

purtroppo gli uomini in fatto di sesso non hanno quasi mai fantasia, hanno sempre bisogno di un aiutino per stimolarsi e stimolarci (vedi la biancheria intima femminile, il porno becero e palesemente finto etc etc)---io personalmente vado in giro spaiata (lo so, tristezza) perché in fondo spero che al momento opportuno il mio uomo si concentri su qualcos'altro!!!
ma poi, ne vogliamo parlare per par condicio dell'intimo che si mettono certi maschi?

ps deliziosi entrambi i completini :)

Minerva ha detto...

Amen, mia cara! Tu sì che capisci sempre cosa intendo :-)

Sull'intimo maschile: per favore, riponete il grande tesoro di giada dentro biancheria normale bianca, nera o anche colorata (ecco, magari non a pois o stelline) in cui vi sentiate a vostro agio, ma evitateci imbarazzanti disegni di pupazzetti definendoli "tanto carini" o boxer fantozziani. Ché se uno mi si presentasse così, poi farei fatica a tornare a farmi prendere bene...

sqwerez ha detto...

boh? mica lo so se l'uomo che si lascia intrigare a monte (nel momento dell'approccio) da un tipo piuttosto che un altro di biancheria intima sia poi coerente a valle (nel momento in cui il suo unico interesse è quello di esplodere).
Ci sono fasi e fasi...

Mauro ha detto...

io c'ero! in quelle poche ore ho visto...

Finalmente ho qualcosa che potrò raccontare ai nipoti un giorno ^_^

Minerva ha detto...

Mauro, sei proprio scemo :-D Smack!