09/12/10

Zone erogene femminili, comunicazione e dipendenza

La parola-chiave di oggi è: capezzoli! Trattiamo l'argomento in maniera semiseria, ma arriveremo lo stesso - spero - a un paio di riflessioni utili, pur se leggere ;-)
Elemento del corpo femminile che tanto intriga gli uomini indipendentemente dalle dimensioni del seno, i capezzoli richiamano il turgore eccitante del clitoride e provocano piacere a una donna prima e durante l'amplesso nel momento in cui ci vengono sfiorati dalle dita, leccati, succhiati ecc. Tra le vari informazioni 'scientifiche' che ho trovato online, l'affermazione che "il contatto frequente con capezzoli e seno durante l'allattamento rende i bambini felici e appagati" è stata quella che mi ha fatto più sorridere (e assumere una benevolenza materna nei confronti del suo autore):  sicuramente scritta da un uomo. Per noi donne non  sarebbe stato infatti necessario scomodare la ricerca per giungere alla medesima conclusione: a noi basta guardare le espressioni del vostro viso, signori miei!, di assoluto e totale benessere quando ce li succhiate durante un rapporto...




Ma il legame madre-figlio che si instaura con l'allattamento è anche un rapporto di comunicazione, così che il capezzolo diventa quasi 'mediatore' nel rapporto tra i due. Maddalena - usando questo riferimento - ci porta a riflettere sulla, paradossalmente faticosa, realizzazione odierna della relazione e dell'incontro tra individui  attraverso l'abitudine all'uso del cellulare.




Tutto questo per dire cosa? Tenete spento il cellulare al cinema, prendendovi quel tempo per voi stessi e per godervi il film senza distrazioni; date appuntamenti sicuri alle persone, che sentano che ci tenete davvero alla loro compagnia e presenza; e infine succhiate delicatamente e con dolcezza i capezzoli delle vostre partner, che oltre ad essere delicati, da quel gesto capiamo tutta l'attenzione, la cura e il desiderio che avete per noi ;-)

8 commenti:

Cavalier Amaranto ha detto...

Cosa che non si dice è che anche molti uomini aamano farsi toccare i capezzoli, i piccoli pizzicottini, succhiare.

A volte alcune donne non ci pensano ma è una zona erogena anche per noi.

Saluti e buona continuazione di giornata.

Cavalier Amaranto ha detto...

Dimeticavo! Ho usato uno dei video "Maddalena" come presentazione di un mio post.

Mi auguro che non si dispiaccia nessuno.

Minerva Jones ha detto...

Sì, vero, non si dice mai che anche per gli uomini è una zona erogena. Hai fatto bene a ricordarlo :-)
E Maddalena è fonte di ispirazione per molti argomenti, nel modo 'sano' in cui li trattiamo noi.
Buona giornata a te e a tutti i lettori! :-)

shadow ha detto...

molte cose piacciono agli uomini e non lo si dice mai :-D
vabbè, mi è scappata... eheheh

i bambini hanno quell'espressione beata perchè mangiano e alle mamme, questa almeno, faceva male e non ci provava alcun gusto.
un'altra leggenda metropolitana per far sentire in colpa le donne che non rispondo all'immagine della mamma "mulino bianco".
opinione personalissima, sia chiaro.

diversa è l'altra questione ;-)

Minerva Jones ha detto...

@ Shadow: allora sarebbe meglio se cominciassimo a sapere cosa piace all'altra metà del cielo, no? Ditecelo, che magari potremmo avere qualche cosa in comune anziché dare per scontato che siamo su due pianeti diversi e non comunicanti ;-)

Rispetto ad allattamento e maternità non ho esperienza, ma ho esperienza di facce godute di uomini adulti quando compiono lo stesso gesto (e in questo caso è probabile che pure io abbia una bella espressione, in quei momenti...).

specchioscuro ha detto...

Sono nuovo del tuo blog e comincio a pensare sia un miracolo il modo in cui scrivi di eros e sensualità in maniera così spontanea e naturale :)

Io direi che in generale il petto è una zona erogena per entrambi i sessi, per quanto con notevole variabilità interindividuale.

La letteratura medica suggerisce che una delle cose che placa il bambino quando è stretto al seno sia il suono del battito del cuore della mamma; è possibile che sia una delle componenti che rendono "speciale" la posizione del seno? A me piace, tra le altre cose, ascoltare il cuore di una donna :)

Minerva Jones ha detto...

Ti ringrazio per quello che dici di ciò che faccio, spero di riuscire a far stare bene le persone e a dare un contributo per un dialogo senza finzioni e un po' di più di comprensione reciproca. Lo spero tanto.

Bella questa cosa del battito del cuore anche attraverso la letteratura medica: chissà, forse il seno è posizionato lì proprio per quello :-)

A me personalmente fa impazzire l'appoggiare la testa sulla pancia di un uomo, e vedo che la cosa è reciproca. Mi dà un grande senso di pace. Chissà se c'è una possibile spiegazione nella letteratura medica anche di questo... Che tu sappia, c'è? :-)

UIFPW08 ha detto...

a pero...